Poesia: IL GALLO

Prosegue l’impegno della Pro loco nella riscoperta della memoria santostefanese e del nostro territorio. 🔍😍

Oggi è il 17 marzo 2019, splendida giornata di sole 🌞.

Vi auguriamo il buongiorno con una poesia del lontano 1965 scritta da Zaino Pasquale, nostro compaesano, e consegnataci da Benito Cioppa ✍️.

Il gallo

Alle cinque del mattino
canta il gallo nel pollaio

E’ il grido mattutino
di un pennuto ardito e gaio.

Le galline assonnacchiate
aprono gli occhi a malincuore

E a svegliarsi sono obbligate
per dovere e per timore.

Tutte in fila e ordinate
saltano giù dalla scaletta

E dal gallo capeggiate
saltano fuori con gran fretta.

In mezzo all’aia c’è la padrona
che il granturco ha sparpagliato

Intorno a lei fanno corona
finchè il pranzo è terminato.

Passa il gallo a cresta alzata
baldanzioso fa il galante

Ed ogni gallina sarà montata
e le accontenta tutte quante.

Per i campi in giro vanno
in cerca di vermi ed altri insetti

E sempre uniti loro stanno
per sentieri curvi e stretti.

C’è il gallo che comanda
e che decide ogni fermata

La gallina avanti manda
e si fa spesso una montata.

Quando alla fine sono stanchi
senza più voglia di ruspare

Il gallo altero serra i ranghi
e obbliga tutti a rincasare.

P.S. Vi ricordiano che potete consegnare ogni vostro contributo (come foto storiche, ricordi, ecc.) o tramite questa pagina facebook, o per email (prolocosantostefanese@hotmail.it ), o recandovi presso la nostra Sede✉️ 📫📧.
Buona domenica!

Condividi la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *