GLI SCHERZI DEL VIN

Ultimo giorno di marzo, domani attenti al ”pesce d’aprile”!😁🐟

Per tenervi allenati allo scherzo vi postiamo una poesia del 1970, scritta dal nostro compaesano Zaino Pasquale, intitolata ”Gli scherzi del vino.” ✍️

Il vino rosso, bianco o color dell’oro
ognun lo brama perchè è un ristoro

Se il vino a tavola non è presente
qualunque pranzo non vale proprio niente

Esso mette brio, allegria e favella
ed ogni cosa sembrerà più bella

Ognun che soffre di malinconia
trova in lui la vera compagnia

Qualcuno beve per dimenticare
fatti e litigi che non potrà scordare

Se alza il gomito e non sa limitarsi
resterà seduto e non potrà più alzarsi

Parlerà da solo come un balbuziente 
e chiunque l’ascolta non capisce niente

Con le labbra livide il viso pavonazzo
gli occhi lucenti da sembrare un pazzo

Condividi la notizia